2024 8 aprile

L'arcivescovo in visita al Giardino del Chiostro

L'arcivescovo in visita al Giardino del Chiostro

L’arcivescovo della diocesi di Udine Andrea Bruno Mazzocato in visita all’ex monastero di San Giorgio in Vado

 

Giornata molto intensa il 25 marzo nell’azienda agricola il Giardino del Chiostro a Cividale, che con le aziende Il monte del Re di Clenia (San Pietro al Natisone) e La Casa del Tempo di Altana (San Leonardo) fa parte della rete di fattorie sociali denominata “xTe xTre xTutti”.

Oltre una sessantina di persone tra medici, infermieri assistenti sociali e persone in carico ai servizi, con gli staff delle aziende, il direttore del Dipartimento di Salute Mentale dott. Marco Bertoli e la direttrice del Distretto del Cividalese dott.sa Anna Paola Agnoletto e l’assessore Davide Cantarutti, in rappresentanza del Sindaco di Cividale, hanno incontrato l’arcivescovo di Udine Andrea Bruno Mazzocato. Il presule ha visitato l’azienda, i giardini e le ricostruzioni tematiche all’interno dell’ex monastero e informatosi sui lavori svolti dalle persone ospitate dalle aziende, si è soffermato anche ad ammirare i disegni che ritraggono erbe, piante e fiori, di Ivan Boscutti; ha definito il luogo la rappresentazione di un Eden terrestre che rigenera il corpo e lo spirito. Nella chiesa ha poi ringraziato i presenti per i progetti che si stanno realizzando a favore delle persone fragili impartendo a tutti la benedizione.

 




 

Copyright © 2014 Il giardino del chiostro - by Start2000
Abbiamo a cuore la tua privacy

Utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalitÓ indicate nella pagina privacy policy. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante ''Personalizza'' sempre raggiungibili anche attraverso la nostra cookies info.
Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su ''Accetta e chiudi'' o rifiutarne l'uso facendo click su ''Continua senza accettare''